Over the top

Lincoln Hawks è un camionista con un unico, grande dolore: non si perdona di aver lasciato il figlio Michael in tenera età e la moglie Christina a causa del ricco e odiato suocero che lo ha sopraffatto con la potenza del suo denaro senza la possibilità di resistere, e di essere fuggito via sulle strade al sole cocente delle lunghe traversate degli Stati Uniti invece di combattere per i suoi affetti più cari.

Ora Lincoln ha la possibilità di riscattarsi, grazie anche alla moglie, che non ha mai smesso di volergli bene: la donna, ormai morente a seguito di un male incurabile, dopo anni di doloroso silenzio gli chiede di portarle personalmente il figlio Michael, studente in una prestigiosa scuola militare.

L'incontro tra i due non è semplice. Diffidenza e rancore dividono il ragazzo dal padre, da quest'uomo burbero che il nonno gli ha sempre descritto come un poco di buono e un approfittatore. Il viaggio in camion, però, è lungo, e il tempo e le avventure passate insieme faranno rinascere, sia pur a fatica, il legame.

Lincoln ed il figlio giungono a destinazione, quando però Christina è già morta da poche ore. Michael, in preda alla disperazione, accusa il padre di avergli praticamente impedito, con il lungo viaggio in camion, di vedere la madre viva per l'ultima volta, e torna a vivere con il nonno. Lincoln cerca addirittura di riprenderselo sfondando con il suo camion l'ingresso della villa del suocero, ma fallisce il tentativo e viene arrestato dalla polizia.

Tornato in libertà, rivende il camion ormai malridotto, e decide di iscriversi al campionato del mondo di braccio di ferro, dove sono in palio un ricco premio in danaro ed un camion nuovo per tentare di rifarsi una vita e nella speranza di creare i presupposti per riconquistare l'affetto del figlio. Non basta: nonostante i bookmakers lo diano quotato 20 a 1, Lincoln scommette tutto quello che ha sulla sua vittoria finale.

Michael, nel frattempo, comincia a rovistare in casa fra i documenti e gli effetti personali della madre; alla fine trova tutte le numerose ed affettuose lettere che il padre, in tutti quegli anni, gli aveva scritto e che il nonno gli aveva tenuto deliberatamente occultate; ormai convinto della buona fede del padre, il ragazzo scappa via da casa alla sua ricerca, inseguito dalle guardie del corpo del nonno. Michael riesce a salire su un aereo ed a raggiungere il padre a Las Vegas nell'albergo che ospita la manifestazione. Il suocero, in un ultimo tentativo di riprendersi il nipote e liberarsi dell'indesiderato genero, cerca di "comprare" Lincoln offrendogli una grossa somma di denaro e mostrandogli un camion da 500000 dollari che sarebbe stato di sua proprietà se avesse accettato di non farsi mai più vedere, ma questi rifiuta categoricamente e arriva anche al punto di mettere KO con un pugno sullo stomaco uno dei bodyguard del suocero che lo stava provocando.

Lincoln, contro ogni pronostico, è giunto in finale e sta per disputare il match decisivo con il campione in carica, ma è palesemente in difficoltà a causa degli intensi sforzi fisici sostenuti fino a quel momento. Il braccio destro è dolorante, e non vi è alcuna certezza di uscire vincitore dalla sfida finale.

L'avversario, l'imbattuto Bob "Bull" Hurley, già cinque volte campione del mondo, non lascia molte speranze e ben pochi sono pronti a scommettere su un colpo di scena, cioè la sconfitta di Hurley. L'incontro sarà estenuante e prolungato, ma la tensione morale e fisica non piegherà Lincoln, che malgrado l'aggressività e un pugno in pieno naso da parte dell'avversario, riuscirà ad avere la meglio. Sarà la presenza del figlio a dargli quello stimolo in più che gli occorre per vincere l'incontro, il titolo e, soprattutto, il ricco premio in palio, sotto lo sguardo impotente del nonno ormai consapevole che nemmeno tutto il suo denaro basterà a trattenere il nipote. Entrambi rimarranno insieme per sempre, costituendo una nuova società di trasporti, che decidono di chiamare "Hawks&Figlio".

Titolo originale: Over the top
Nazione: Usa
Anno: 1987
Genere: Avventura
Durata: 93'
Regia: Menahem Golan
Produzione: Yoram Globus, Menahem Golan
Distribuzione: Italian International Film
Cast: Sylvester Stallone, Robert Loggia, Susan Blakely, Rick Zumwalt, David Mendenhall, Chris McCarty, Terry Funk

Video

Films

Truckmovie